La psicologia della fortuna

Per essere più fortunati (e felici) non bisogna incrociare le dita e toccare ferro ma basterebbe solamente cambiare atteggiamento nei confronti della vita, ecco come.

Si può diventare più fortunati? Si e non stiamo parlando di riti scaramantici o formule magiche ma di psicologia. La parola a… Richard Wiseman Professore di Psicologia della University of Hertfordshire in Inghilterra che ha intervistato e analizzato migliaia dei cosiddetti “nati con la camicia” per capire se esistesse il gene della fortuna o se più semplicemente i fortunati avessero un comportamento in comune che li rendesse tali. Dai risultati delle sue ricerche il professor Wiseman ha tratto il best seller: Fattore Fortunain cui dimostra come la fortuna sia soltanto una questione di come ci si approccia alla vita di tutti i giorni. Il professor Wiseman ha infatti scoperto che sono 4 gli atteggiamenti che accomunerebbero i cosiddetti baciati dalla fortuna, atteggiamenti che, se seguiti, renderebbero le persone più fortunate (e felici). Ma allora vediamoli quali sono questi 4 comportamenti azzecca fortuna:

1) Essere ottimisti: che poi non è altro che la prima regola per essere felici vedi articolo. Sembrerebbe strano ma è proprio così: più sei ottimista e più pensi che tutto vada bene allora tutto andrà quasi sicuramente per il meglio. Il dottor Wiseman nel suo libro così infatti afferma: “Dalle mie ricerche ho scoperto che le persone fortunate sono quelle ottimiste. Ad esempio il 90% di coloro che si aspettavano di avere delle belle vacanze le avevano avute realmente. Gli ottimisti sono quelli che attirano la fortuna perché sono sicuri che tutto andrà per il meglio.”

2) Vedere sempre il lato positivo della medaglia: non è detto che ai fortunati vada sempre tutto bene; infatti sono esseri umani e come a tutti gli esseri umani ogni tanto va male ma loro sanno sempre trovare l’aspetto positivo anche nelle avversità (sapersi rialzare quando si è vissuto un momento difficile ci rende più forti e felici vedi articolo). Così il dottor Wiseman: “Le persone fortunate non sono quelle che si lamentano o si abbattono quando qualcosa non va per il verso giusto, anzi sono coloro che cercano uno spiraglio da cui ripartire per cercare di migliorare la situazione.”

3) Ascoltare la propria pancia: le persone fortunate seguono sempre le proprie intuizioni piuttosto che stare troppo tempo a rimuginarci sopra. Il dottor Wiseman in Fattore Fortunasostiene che: “Il 90% delle persone fortunate in amore ha detto di essere intraprendente e di seguire sempre la propria pancia nelle relazioni amorose ed ancora l’80% delle cosiddette persone fortunate sul lavoro ha ammesso di avere fatto carriera grazie a proprie intuizioni.”

Ascoltate sempre la vostra pancia, sul lavoro ed in amore ma anche quando volete scoprire se qualcuno vi sta mentendo, vedi articolo.

4) Non rimanere mai con le mani in mano: Se stiamo tutto il tempo sul divano a poltrire quante opportunità pensate ci possano capitare? Poche, pochissime anzi nessuna.

Infatti secondo le ricerche del dottor Wiseman le persone più fortunate sarebbero quelle più attive cioè:

  • Gli estroversi che, spendendo più tempo con gli altri, riescono a cogliere le occasioni migliori.
  • I meno ansiosi infatti l’ansia blocca sul nascere qualunque tipo di opportunità (se vuoi provare a diminuire l’ansia leggi l’articolo).
  • Coloro che sono aperti alle nuove esperienze e che non si oppongono al nuovo che avanza ma anzi sanno cogliere e creare nuove possibilità nelle avversità; più riusciamo a vedere i problemi come delle prove da superare più alta sarà la probabilità di avere successo ed essere fortunati vedi articolo.

Riassumendo la fortuna non è altro che il nostro atteggiamento nei confronti della vita e più saremo aperti, estroversi ed ottimisti più saremo fortunati, insomma è proprio vero la fortuna aiuta gli audaci ed anche i felici :-).

Essere aperti a nuovi incontri e a nuove amicizie fa anche bene alla salute vedi articolo.

Buona mente e buona fortuna ops buon “atteggiamento acchiappa fortuna” :-).

Massimo

Immagine Credit: JD Hancock

Per scrivere questo articolo ho impiegato alcuni giorni. Se ti è piaciuto, per piacere, condividilo sui tuoi Social e metti Mi piace a questo articolo come anche alla pagina Facebook di AudiMente e se vuoi essere sempre aggiornato sugli ultimi articoli iscriviti gratuitamente alla newsletter in alto a destra!! Grazie Mille.

Ti interesserebbero altri articoli sullo stesso argomento? Clicca qui.

Privacy Policy Licenza Creative Commons
AudiMente di Massimo Lattes è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Based on a work at www.audimente.it.