Ecco cosa fare quando qualcuno ci risponde male..

..per non rimanerci male.

Forse sarà la pandemia

Forse sarà la crisi economica

Forse sarà la perdita di alcuni valori

Forse sarà il dirompente ingresso dei social network nella nostra quotidianità..

..fatto sta che in giro (mondo reale e virtuale) troviamo sempre più e più persone arrabbiate ed aggressive.

Ma quando incontriamo una persona maleducata cosa possiamo fare per non rovinarci la giornata?

1) Proviamo ad entrare in contatto con quella persona e cerchiamo di capire perché si sta comportando così.

Il vecchio detto “mettiti nei miei panni” possiamo modificarlo in “mettiti nei suoi panni”, chissà magari quella persona si comporta in quella maniera perché sta passando un brutto momento.

2) Accettiamo l’idea che le altre persone sono diverse ed agiscono in maniera diversa da come faremmo noi.

Fissiamoci bene in mente che noi non abbiamo davvero alcun controllo sugli altri ma lo abbiamo solo su noi stessi pertanto cerchiamo di mantenere calma e tranquillità dentro di noi senza farci coinvolgere da chi abbiamo di fronte. Ecco in questo articolo come riuscire a farlo.

3) Facciamo in modo di vedere ogni sfida della vita come un’opportunità per conoscere meglio noi stessi e migliorarci e a maggior ragione facciamolo anche quando abbiamo a che fare con persone maleducate ed aggressive. Ma come? Con l’assertività.

Assertività (dal latino “asserere” che significa “asserire”), o asserzione (o anche affermazione di sé), è una caratteristica del comportamento umano che consiste nella capacità di esprimere in modo chiaro ed efficace le proprie emozioni ed opinioni senza tuttavia offendere né aggredire l’interlocutore (da Wikipedia).

Se poi proprio vedi che quella persona continua ad essere maleducata ed aggressiva beh allora l’unica cosa da fare è ignorarla ed allontanarsi e lasciare a lei tutta l’arrabbiatura che poi è quello che ci insegna Gautama Buddha nel racconto seguente.

– Un giorno un alunno chiese al Buddha il motivo per cui non si arrabbiava mai quando incontrava persone maleducate ed aggressive.

Buddha: “Se io ti regalo un cavallo e tu non lo accetti, di chi è il cavallo? “

L’alunno: “Se io non lo accettassi, il cavallo continuerebbe ad essere vostro, maestro”

Buddha: ”Nonostante alcune persone decidano di perdere il loro tempo insultando, noi possiamo scegliere di accettare tali parole o meno, proprio come faremmo con un regalo qualsiasi.

Se lo prendi, lo accetti, altrimenti colui che insulta rimane con l’insulto tra le mani”. –

Buona mente

Massimo

Se vuoi essere sempre aggiornato sugli ultimi articoli iscriviti gratuitamente alla newsletter!!

Ti interesserebbero altri articoli sullo stesso argomento? Clicca qui.