Si può essere più carismatici e lo si diventa così!

Essere carismatici è una dote innata ma è stato dimostrato che si può imparare, basta avere fiducia in se stessi e in quello che si fa e seguire alcune semplici regole.

Spinto dalla curiosità ho provato a cercare la parola carisma su un vecchio vocabolario del 1945, il Cappuccini e Migliorini edito dalla G. B. Paravia & C., ed ho trovato il seguente significato:

Carisma = termine teologico, grazia. Più spesso nel plurale carismi, doni gratuiti, soprannaturali, passeggeri, conferiti da Dio.

Indice

Ma che carisma

Fino a poco tempo fa infatti il carisma era descritto come una dote innata di alcune personalità della storia che grazie a questa virtù avevano compiuto imprese straordinarie. In realtà anche se non ci chiamiamo Alessandro Magno, Napoleone Bonaparte o Gandhi possiamo allenarci ad essere più carismatici.

Una ricerca pubblicata sulla rivista online Academy of Management Learning & Education” dal titolo: Can Charisma Be Taught? Tests of Two Interventions? condotta dal capo progetto Dottor John Antonakis dell’Università di Losanna insieme alle ricercatrici Marika Fenley e Sue Liechti ha dimostrato che si può imparare ad essere più carismatici fornendo alcune regole da seguire per essere più carismatici.

A scuola di carisma

I ricercatori spiegano così il motivo di questo studio:

Il nostro obiettivo era di capire se, grazie a delle lezioni, si potesse rendere delle persone più carismatiche agli occhi di alcuni osservatori indipendenti”.

I ricercatori analizzarono precedenti studi inerenti ad alcuni personaggi carismatici ed ai loro comportamenti e individuarono una serie di caratteristiche che li accomunava tutti e le elencarono con il nome di CLTs (Charismatic Leadership Tactics) cioè le tattiche, le regole per essere un leader carismatico. Per testare l’efficacia di queste regole o tattiche CLTs il Dottor Antonakis e colleghi analizzarono i discorsi dei diversi candidati alle elezioni presidenziali americane. Volevano capire quali fossero stati i candidati con più carisma e i risultati evidenziarono che quelli più carismatici – secondo il criterio CLTs – fossero effettivamente quelli eletti dal popolo americano.

I ricercatori reclutarono quindi alcuni manager a cui vennero insegnate le regole CLTs su come essere più carismatici. Dopo tre mesi di insegnamenti CLTs venne chiesto ai manager di tenere dei discorsi in pubblico e fu sorprendente notare che gli stessi erano percepiti più carismatici perché più competenti, più sicuri e convincenti rispetto a quanto lo fossero prima delle lezioni sul carisma.

I ricercatori concludono dicendo che:

I risultati dei nostri studi dimostrano che il carisma può essere insegnato. Pensando al mondo del lavoro siamo sicuri che questa ricerca invoglierà molti datori di lavoro a fare dei corsi di carisma”.

Lezioni di carisma, ecco come

Ed ecco le regole CLTs per diventare più carismatici:

Usare delle metafore (aumentano le emozioni e l’immaginazione di chi ascolta)

“Al mio segnale scatenate l’inferno”.

Raccontare storie o aneddoti personali (avvicina chi ascolta)

“Quando ero bambino…”

Avere dei forti valori morali da trasmettere (religiosi, salutistici, culturali, educativi…).

Esprimere chiaramente le proprie emozioni che siano positive come anche negative (chi ascolta si identifica in chi le esprime).

Comunicare sicurezza in se stessi e trasmettere fiducia verso chi ascolta (rende più sicuri e motivati coloro che ascoltano).

Accentuare con il corpo, con l’espressione del viso e il tono della voce quello che si dice.

– Fare domande retoriche

In questi giorni non fa caldo, vero?”.

Fare degli elenchi numerati

“Ci sono 3 modi per contrastare il caldo:

1) Usare il condizionatore

2) Usare il ventilatore

3)… “.

Esaltare dei contrasti

“In questi giorni tutti stanno utilizzando dei condizionatori, io invece no”.

Buona mente e buon CLTs.

Massimo

Immagine Credit: Dennis Jarvis

 


Massimo Lattes

Dopo aver completato gli studi in Statistica Economica e Sociale, mi sono specializzato nell'Analisi della Comunicazione Televisiva che mi ha portato a lavorare in gruppi editoriali come Il Sole 24 Ore, Rai, Mtv, Sky e Forbes. In parallelo ho iniziato ad interessarmi alla Psicologia e alla Sociologia, con il desiderio di comprendere meglio le persone dietro ai dati e ai numeri del cosiddétto "Audience" televisivo. Ho approfondito quindi le mie competenze in Psicologia attraverso studi, letture e partecipazioni a corsi e seminari. L'amore per questo argomento mi ha spinto a creare AudiMente - Audience della Mente -, uno spazio in cui condivido riflessioni sul Benessere e sulla Crescita Personale attraverso l’Analisi di Ricerche di Psicologia.

1 commento

I commenti sono chiusi.