Il segreto per vivere più a lungo non sarebbe una fonte magica dell’eterna giovinezza ma semplicemente la nostra mente: infatti sentirsi più giovani allunga la vita.

Quante volte ci siamo sentiti dire o abbiamo detto a qualcuno:

”Non sei più un ragazzino”

“Devi crescere”

“Sei una persona immatura”.

Ebbene essere immaturo è salutare; infatti sentirsi più giovani allungherebbe di qualche anno la nostra vita.

Indice

Sentirsi più giovani? Si grazie

Una ricerca pubblicata sulla rivista online JAMA Internal Medicine” dal titolo: Feeling Old vs Being Old: Associations Between Self-perceived Age and Mortality condotta dai ricercatori Isla Rippon e Andrew Steptoe dell’Università College di Londra ha dimostrato la correlazione esistente tra il vivere più a lungo con il sentirsi più giovani anche se le cause di questa correlazione al momento restano ignote.

Vivi di più e meglio se ti senti più giovane

I ricercatori infatti affermano che:

Avere la percezione della nostra età si riflette indiscutibilmente sulla nostra salute fisica e mentale e sul nostro benessere futuro. Le persone anziane che si sentono più giovani della loro età anagrafica hanno più possibilità di vivere più a lungo”.

Per arrivare a queste conclusioni gli autori della ricerca, i ricercatori Isla Rippon e Andrew Steptoe, hanno analizzato 6.489 persone con età media di circa 65 anni.

La maggior parte di questi, per la precisione il 69,6%, si sentiva dai tre ai cinque anni più giovane; il 25,6% si sentiva la sua età anagrafica mentre una minima parte, cioè il 4,8%, si sentiva più anni di quelli che realmente aveva.

I ricercatori hanno analizzato la mortalità del campione e dopo circa 99 mesi hanno visto che era del 14,3% per coloro che si sentivano più giovani rispetto al 18,5% per coloro che si sentivano la loro età e addirittura del 24,6% per coloro che si sentivano più vecchi.

Ovviamente i ricercatori hanno escluso le morti dovute al cancro perché in questo caso la correlazione età percepita e mortalità è nulla.

Bisogna cambiare lo stile di vita

Gli autori della ricerca in un comunicato stampa affermano che:

I meccanismi che stanno alla base di questa correlazione meritano ulteriori studi…

Gli individui che si sentono più vecchi di quello che in realtà sono potrebbero essere invogliati a sentirsi più giovani con messaggi positivi che promuovono comportamenti più giovanili rispetto all’età effettiva che hanno”.

Quindi buona mente “giovane” a tutti.

Massimo

Credit Immagine: Scott Smith


Massimo Lattes

Dopo aver completato gli studi in Statistica Economica e Sociale, mi sono specializzato nell'Analisi della Comunicazione Televisiva che mi ha portato a lavorare in gruppi editoriali come Il Sole 24 Ore, Rai, Mtv, Sky e Forbes. In parallelo ho iniziato ad interessarmi alla Psicologia e alla Sociologia, con il desiderio di comprendere meglio le persone dietro ai dati e ai numeri del cosiddétto "Audience" televisivo. Ho approfondito quindi le mie competenze in Psicologia attraverso studi, letture e partecipazioni a corsi e seminari. L'amore per questo argomento mi ha spinto a creare AudiMente - Audience della Mente -, uno spazio in cui condivido riflessioni sul Benessere Psicologico e sulla Crescita Personale attraverso l’Analisi di Ricerche di Psicologia.