Brutte notizie = emozioni negative = periodo buio = malessere = più stress e più ansia.

Prima o poi a tutti tocca ricevere una brutta notizia e di conseguenza prima o poi a tutti tocca vivere un brutto momento e quindi soffrire d’ansia a causa di quella brutta notizia: la perdita di un lavoro, la fine di una relazione, una malattia, o peggio ancora la morte di un nostro caro.

Indice

Brutte notizie

Il più delle volte le brutte notizie vengono inaspettate come un fulmine a ciel sereno sconvolgendo tutta la nostra esistenza. Ognuno di noi reagisce in maniera differente; c’è chi crolla rimanendo a terra e chi invece dopo essere crollato fa di tutto per rialzarsi.

Ma come fare per gestire al meglio queste situazioni d’ansia?

Come riuscire a rialzarsi?

Accettiamo le emozioni negative

Ad ogni cattiva notizia ricevuta seguono automaticamente delle emozioni negative alle quali facciamo di tutto per resistere. Nulla di più sbagliato.

Una ricerca presso l’Università della California ha infatti dimostrato che provare ad evitare le emozioni negative non farà altro che scatenare l’effetto opposto cioè farle aumentare a dismisura facendo di conseguenza aumentare anche lo stress e l’ansia.

Ma come si fa a combattere lo stress?

Invece di affrontare le emozioni negative dobbiamo imparare ad accettarle e ad abbracciarle; questo ci aiuterà ad allontanarle prima.

Continuiamo ad esporci alle brutte notizie

Alcune persone, per cercare di allontanare le emozioni negative, le evitano perché, così facendo, sperano di eliminare anche tutto ciò che è legato ad esse. Ma anche questo atteggiamento è sbagliato infatti se proviamo ad allontanare le emozioni negative non faremo altro che pensarci sempre di più aumentando sempre più l’ansia. Solo facendo nostre le brutte notizie e “digerendole” riusciremo effettivamente ad allontanarle.

Una ricerca presso l’Università di Tel Aviv ha infatti scoperto che esporsi ripetutamente ad un pensiero negativo farà in modo di neutralizzarlo del tutto allontanando lo stress.

Ed ancora una ricerca presso l’Università dell’Arizona sostiene che alcuni eventi stressanti, come possono essere la fine di una relazione o un divorzio, possono essere superati più velocemente solo immergendoci nell’evento e non evitandolo.

Ma una volta che abbiamo accettato le emozioni negative cosa possiamo fare?

Riformuliamo i nostri pensieri

Cerchiamo di vedere la situazione da un altro punto di vista; infatti non possiamo avere il controllo di tutto e su tutto però possiamo avere il controllo della nostra reazione a ciò che ci accade. Cercare di vedere tutto ciò che ci succede da una prospettiva diversa, più positiva vedendo il bicchiere sempre mezzo pieno ci migliora di gran lunga la vita allontanando lo stress.

Una ricerca presso l’Università dell’Illinois sostiene infatti che per combattere i brutti ricordi, più che soffermarsi sulle emozioni negative come dolore, tristezza, odio che tali ricordi ci suscitano, dobbiamo cercare di focalizzarci sull’intero contesto in cui tali avvenimenti sono successi ad esempio dove l’avvenimento ha avuto luogo, chi c’era con noi etc. etc. Insomma bisogna allontanare tutto ciò che è emozione e tenere soltanto la parte concreta e razionale, e per farlo si possono guardare alcuni tipi di video.

Impariamo a superare le avversità

Non superare un esame, non passare un colloquio di lavoro o un concorso pubblico possono crearci disagio, ansia, stress o peggio ancora farci sentire dei falliti. Cosa fare allora per non abbatterci? Resilienza è la parola chiave. La resilienza è la capacità di un materiale di assorbire un urto senza rompersi ed in psicologia è la capacità di un individuo di affrontare e superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà. La buona notizia è che la resilienza la si può imparare lavorando sui nostri pensieri, comportamenti ed azioni. Una ricerca presso l’Università di Granada ha infatti scoperto che insegnando ad alcuni studenti a gestire le avversità, cioè a riuscire a rialzarsi sempre dopo ogni caduta, li aveva resi più sicuri nel gestire le avversità indipendentemente da cosa gli era successo.

Ecco come riuscire a superare le avversità.

Meditazione, si grazie

In momenti di tanto stress, ansia causati da brutte notizie è di vitale importanza fare un po’ di meditazione; infatti la meditazione ci aiuta a gestire al meglio le emozioni negative vedi ricerca presso l’Università del Michigan.

Ecco altri 6 motivi per cui dovremmo iniziare a meditare

Buona mente

Massimo


Massimo Lattes

Dopo aver completato gli studi in Statistica Economica e Sociale, mi sono specializzato nell'Analisi della Comunicazione Televisiva che mi ha portato a lavorare in gruppi editoriali come Il Sole 24 Ore, Rai, Mtv, Sky e Forbes. In parallelo ho iniziato ad interessarmi alla Psicologia e alla Sociologia, con il desiderio di comprendere meglio le persone dietro ai dati e ai numeri del cosiddétto "Audience" televisivo. Ho approfondito quindi le mie competenze in Psicologia attraverso studi, letture e partecipazioni a corsi e seminari. L'amore per questo argomento mi ha spinto a creare AudiMente - Audience della Mente -, uno spazio in cui condivido riflessioni sul Benessere e sulla Crescita Personale attraverso l’Analisi di Ricerche di Psicologia.